– INTERVISTE COL FOTOGRAFO –

Dialogare con l’architettura

01 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Fastweb Milano 2020
02 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Varese 2018 Villa Panza

Stefano Anzini fotografa e dialoga con l’architettura, ne coglie il linguaggio e lo traspone su lastra. Un dialogo che si apre anche sul mondo e le sue contraddizioni, e che Stefano ci racconta con i suoi scatti

Fotografare l’architettura è saper leggere l’architettura.

Penso che attraverso la fotografia ci siano svariati modi di leggere l’architettura, tanti quanto gli sguardi di ogni singolo individuo che decide di impugnare una fotocamera. Certamente ogni argomento, per essere raccontato con criterio attraverso delle immagini necessita di un proprio lessico. Io non sono architetto, ma gli studi di geometra e specialmente i sei anni di progettazione illuminotecnica presso la Castaldi Lighting, credo mi abbiano insegnato un linguaggio utile a comprendere l’architettura e a dialogare con essa. Più che di lettura, per me si tratta di dialogo.

04 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Marostica 2020 Vimar Atelier(s) Alfonso Femia
04a Making Of Light Dialogare Con L’architettura Genova 2017 Torri San Benigno Atelier(s) Alfonso Femia

Hai fotografato molti edifici di Alfonso Femia. Sono architetture che “giocano” con la luce, come nascono questi scatti?

Con Alfonso Femia sono oramai quattro anni che porto avanti un lavoro ciclopico ed estremamente stimolante che si può verosimilmente definire un viaggio fotografico attraverso architetture e territori, tempo e spazi, materie e luci. Nei suoi progetti l’architettura e i materiali si rivelano uno svago per la luce, così mi ritrovo a fotografare nelle situazioni di luce più disparete: di notte e di giorno, col sole e con le nuvole, di stagione in stagione.

05 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Milano 2018 Palazzina Wind Atelier(s) Alfonso Femi
06 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Milano 2015 Iulm Atelier(s) Alfonso Femia

Una fotografia della sede Wind mi ha particolarmente colpito, mostra l’affascinante relazione tra luce naturale e artificiale. Ce la vuoi raccontare?

Come spesso accade, la luce si rivela interprete per eccellenza del dialogo tra interno ed esterno. Credo che la foto sia più interessante per il contenuto narrativo che per quello estetico. La foto racconta uno spazio interno che al calar del sole diventa parte del paesaggio esterno grazie al passaggio di testimone tra luce naturale e luce artificiale.

07 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Vietnam Hanoi 2017
08 Making Of Light Dialogare Con L’architettura Iran Kashan 2014

Il tuo portfolio si divide tra Architettura e Resto del Mondo, nella seconda parte la luce è uno dei personaggi della foto. Mi riferisco alla foto di Hanoi, i fari accesi del treno raccontano le condizioni di vita

La foto è stata scattata lungo un tratto ferroviario le cui rotaie si insinuano impertinenti fra le lamiere arrugginite di uno dei quartieri popolare di Hanoi. I treni passano a pochi centimetri dalle abitazioni, i fari accecanti della locomotiva illuminano tutto quello che c’è di fronte preannunciandone il chiassoso passaggio. La gente che vive in quelle sciagurate dimore non può far altro che adattarsi. Di notte, in certi angoli di mondo, le luci si manifestano come sparuti ma caldi bagliori di speranza altre volte come accecanti urla di disperazione.

(tutte le fotografie courtesy: Stefano Anzini ©)