– NOVITÀ DI PRODOTTO –

La grande Mini

Tempo di lettura: 2 minuti

Una nuova declinazione della mitica Coupé di Joe Colombo (1967) completa la grande famiglia di una delle più celebri instant classic di Oluce. La versione Mini Coupé mantiene il fascino immutato, anzi sembra essere ancora più charmant.

01 Oluce Mini Coupé Design Joe Colombo5
02 Olu Mini Coupe Featured

Coupé nacque nel 1967 da un’intuizione di Joe Colombo che la concepì inizialmente come variante della Calotta, lampada storica uscita da catalogo. Calotta come Coupé ha un carattere quasi architettonico. Il grande paralume cilindrico ricorda i gasometri milanesi, il taglio superiore è il sole al primo mattino, ancora incagliato tra terra e cielo. Sempre seguendo le precise indicazioni disegnate da Joe Colombo, Oluce l’ha declinata in modelli e finiture differenti, fino all’introduzione della nuova Mini Coupé. Una variante in scala ridotta della lampada da tavolo e proposta in una contemporanea gamma colori con affascinante gusto retrò.

Disponibile in quattro colori: nero lucido, rosso scarlet, anodic bronze, giallo mustard. Gli ultimi due sono novità assolute per questa collezione, hanno tutti un forte richiamo ai mitici anni Settanta e al piacere del colore che avevano gli arredi di allora. Se pensiamo agli Habitat inventati da Joe Colombo il rimando è forte, il pensiero corre veloce verso al Total Furnishing Unit del 1971 progettata per la mostra al MoMA di New York.

03 Olu Mini Coupe Slider08
04 Making Of Light L’oro Di Oluce Coupè Gold Design Joe Colombo

Trentaquattro centimetri d’altezza e dodici di diametro in perfetta proporzione con la sorella maggiore, Mini Coupé mantiene inalterato il suo charme. Un risultato ottenuto lavorando assieme e in piena sinergia con Ignazia Favata curatrice dell’archivio del designer milanese. Ci racconta così il suo approccio, un metodo che applicava ad ogni scala di progetto, dall’architettura alle posate. 

“Una delle prerogative più significative del processo progettuale di Joe Colombo era quella di dare più soluzioni ad ogni problema. Ogni soluzione era perfettamente definita e, a seconda del caso, veniva illustrata al committente insieme ad altre egualmente interessanti oppure veniva accantonata per successive elaborazioni […] In sostanza, da progetto nasceva progetto. Cosicché da un primo concetto se ne sviluppavano molti altri. Era come vedere una reazione chimica a catena.” (Ignazia Favata, Joe Colombo designer – catalogo ragionato 1962-2020, Silvana Editoriale 2021, p.22).

Con Mini Coupé la relazione, i frammenti del discorso amoroso potremmo dire parafrasando Roland Barthes, tra Oluce e Joe Colombo prosegue anche a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Dopo la preziosa edizione limitata del 2017 la ricerca d’archivio e l’integrazione delle famiglie continua portando alla luce affascinanti inediti. Intanto godiamoci questa piccola inattesa scoperta. 

(Immagini courtesy: Oluce)