– LIGHT ART –

Camilla Carzaniga illumina la natura

Camilla Carzaniga è un’artista che fotografa, incide e illumina grandi quadri con figure fantastiche, ricordi di natura e flora. La sua arte ha un’anima luminosa e antica che riprende forme e materiali industriali e li plasma a nuova vita. Le lastre in metallo, forse non adatte alla fabbrica si rivelano perfette per l’arte e la luce.

I quadri luminosi, di vari formati, sono macchine sofisticate e altrettanto delicate. La lastra in metallo è lavorata a laser, al di sotto un pannello in metacrilato un circuito LED copia il disegno. L’opera che si crea da questa sovrapposizione non è mai statica “la luce è regolabile sia in termini di colore che di intensità, dietro alle fessure di una forma esteriore definita e rigorosa, si scorge uno spazio interiore luminoso, segreto e infinito”. Oltre alla luce, le opere sono allestite con l’accostamento di elementi sonori, attraverso registrazioni di suoni derivanti dal mondo naturale, creando un mixed media esclusivo.

I quadri luminosi, di vari formati, sono macchine sofisticate e altrettanto delicate. La lastra in metallo è lavorata a laser, al di sotto un pannello in metacrilato un circuito LED copia il disegno. L’opera che si crea da questa sovrapposizione non è mai statica “la luce è regolabile sia in termini di colore che di intensità, dietro alle fessure di una forma esteriore definita e rigorosa, si scorge uno spazio interiore luminoso, segreto e infinito”. Oltre alla luce, le opere sono allestite con l’accostamento di elementi sonori, attraverso registrazioni di suoni derivanti dal mondo naturale, creando un mixed media esclusivo.

Quelle che Camilla mette in scena, e illumina, sono scene astratte con animali e piante che si ibridano tra loro, dando vita a paesaggi insoliti ma con un forte legame con il nostro inconscio. Da bambini tutti abbiamo immaginato o disegnato animali immaginari, poi li abbiamo dimenticati. Camilla li ha conservati, realizzati e illuminati. Ne sono un esempio Floral Moose e Floral Flamingo. Due animali fantastici composti di fiori e foglie.

Camilla ci racconta che “lo stile delle mie realizzazioni richiama il Liberty per la scelta di utilizzare metalli come il ferro e l’ottone, per la presenza di motivi floreali e la ricchezza decorativa, ma con elementi contemporanei, come i tagli verticali, che ne alleggeriscono la composizione introducendo un elemento di rottura, netto. Rottura che ricerco anche nell’ accostamento di differenti tecniche di lavorazione e verniciatura dei metalli. […] La progettazione della luce è volta, da un lato, a rafforzare questi contrasti, dall’altro a moltiplicare il carattere immaginifico delle figure”.

Camilla ci racconta che “lo stile delle mie realizzazioni richiama il Liberty per la scelta di utilizzare metalli come il ferro e l’ottone, per la presenza di motivi floreali e la ricchezza decorativa, ma con elementi contemporanei, come i tagli verticali, che ne alleggeriscono la composizione introducendo un elemento di rottura, netto. Rottura che ricerco anche nell’ accostamento di differenti tecniche di lavorazione e verniciatura dei metalli. […] La progettazione della luce è volta, da un lato, a rafforzare questi contrasti, dall’altro a moltiplicare il carattere immaginifico delle figure”.

L’arte, l’industria e l’artigianato (di alto livello) convivono e lavorano insieme nelle sapienti mani di Camilla Carzaniga, grazie al dialogo costante e al reciproco contagio. Ancora una volta, con le sue mille trasformazioni e varianti, la luce sorprende e fa scoprire nuovi modi d’interpretazione di un materiale malleabile e trasformabile. Un’opera d’arte contemporanea, come quelle create dall’artista/designer, è sempre figlia di un’intuizione, ma è anche frutto di un lavoro corale, una perfetta miscela tra: anima, materia e manualità. E, indiscutibilmente, di luce.

Altri articoli li potete trovare su Making of Design.