– AZIENDE E LAMPADE –

Ilo, una lancia di luce

Oluce produce lampade di grande bellezza dal 1945 e anche quest’anno a Euroluce ha presentato nuovi e affascinanti oggetti luminosi e una riedizione, la 1953 (design: Ostuni e Forti). Qui raccontiamo di Ilo, una lancia di luce dall’elegante finitura bronzo satinato e nero opaco, disegnata da David Lopez Quincoces.

Ilo è declinata in tre versioni, due a sospensione (467 e 487) e una orientabile a parete (187). Nella versione a sospensione orizzontale la lampada, grazie ai due fissaggi alle estremità, può essere sospesa orizzontalmente sopra a un tavolo da pranzo o da lavoro o una zona conversazione. I due cavi di sostegno possono avere lunghezze diverse, creando interessanti asimmetrie. L’asta luminosa, lunga 190 cm, è caratterizzata dalla doppia finitura: nero opaco ad indicare l’area di alimentazione, bronzo satinato per la sorgente e il terminale. L’eleganza delle forme, una semplice sezione quadrata che si rastrema al centro per contenere la sorgente (LED 1x18W), trasforma la lampada in un lungo cristallo. Ilo 487, grazie alla sua esilità e leggerezza, può essere moltiplicata e incrociata, per creare inaspettati giochi prospettici e inaspettate diagonali.

Ilo è declinata in tre versioni, due a sospensione (467 e 487) e una orientabile a parete (187). Nella versione a sospensione orizzontale la lampada, grazie ai due fissaggi alle estremità, può essere sospesa orizzontalmente sopra a un tavolo da pranzo o da lavoro o una zona conversazione. I due cavi di sostegno possono avere lunghezze diverse, creando interessanti asimmetrie. L’asta luminosa, lunga 190 cm, è caratterizzata dalla doppia finitura: nero opaco ad indicare l’area di alimentazione, bronzo satinato per la sorgente e il terminale. L’eleganza delle forme, una semplice sezione quadrata che si rastrema al centro per contenere la sorgente (LED 1x18W), trasforma la lampada in un lungo cristallo. Ilo 487, grazie alla sua esilità e leggerezza, può essere moltiplicata e incrociata, per creare inaspettati giochi prospettici e inaspettate diagonali.

La versione a sospensione verticale, con movimento e contrappeso a sfioro, ha un formato più ridotto (H 60 cm) può giocare allo stesso modo, ma scivolando sul proprio asse verticale. La sorgente (1x6W LED) orientata verso la parete crea una leggera nuvola luminosa. Allo stesso modo della precedente può essere isolata o moltiplicata, la ripetizione permette anche di divertirsi con le altezze e gli aloni di luce. In questa versione è perfetta per le aree conversazione cui serve una luce discreta e indiretta.

Quella a parete (H 34 cm) è forse la versione più divertente tra le tre. Una lampada mai ferma, capace di ruotare sul proprio asse verticale e su quello orizzontale del perno di fissaggio (fino a 90°), per assecondare le ispirazioni e le esigenze del momento. Non resta che provare.

David Lopez Quincoces disegna e Oluce realizza una famiglia di lampade essenziale e scultorea allo stesso tempo, un giavellotto luminoso lavorato meccanicamente ad altissima precisione. Come nella migliore tradizione meccanica milanese. L’allineamento micrometrico tra le parti valorizza l’essenzialità delle linee, le finiture pregiate e uniche esaltano la purezza della forma. Tutto questo fa di Ilo un pezzo dalla forte tendenza iconica.

David Lopez Quincoces disegna e Oluce realizza una famiglia di lampade essenziale e scultorea allo stesso tempo, un giavellotto luminoso lavorato meccanicamente ad altissima precisione. Come nella migliore tradizione meccanica milanese. L’allineamento micrometrico tra le parti valorizza l’essenzialità delle linee, le finiture pregiate e uniche esaltano la purezza della forma. Tutto questo fa di Ilo un pezzo dalla forte tendenza iconica.

Da Oluce mi confermano che stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per la messa in produzione e poi vedere come verrà interpretato da architetti e amanti della luce.